Project Description

GIOCO SPORT

“E’ attraverso il gioco che il bambino conosce,sperimenta apprende e struttura i processi mentali,conosce i movimenti che può compiere con il proprio corpo,li controlla,prende coscienza dei propri gesti esplora l’ambiente circostante,comunica con l’esterno,si crea un mondo fantastico,si isola dalla realtà,arricchisce il proprio vocabolario motorio e linguistico,conosce e struttura lo spazio e il tempo gli attrezzi con cui gioca,i compagni gli avversari leregole…..”

UN BAMBINO CHE GIOCA…

  • Attiva funzioni fisiologiche
  • Prova emozioni
  • Esprime se stesso
  • Comunica
  • Conosce,pensa,organizza
  • Sperimenta,apprende
  • ……………con il movimento

 

“Il gioco deve adattarsi al bambino, mentre invece, spesso,

i bambini giocano i giochi degli adulti”.

 I BAMBINI DEVONO GIOCARE PER . . .

TROVARE ADEGUATE RISPOSTE A TUTTE LE DIMENSIONI

CHE COMPONGONO

LA STRUTTURA DELLA “PERSONALITA”

 

RISPETTO ALLE FUNZIONI COGNITIVE

  • Giochi percettivo-motori
  • Giochi di scoperta/esplorazione
  • Giochi di soluzione dei problemi
  • Giochi di strategia
  • Giochi di comprensione delle regole

RISPETTO ALLE FUNZIONI AFFETTIVE

  • Giochi di coraggio
  • Giochi di decisione
  • Giochi di opposizione

RISPETTO ALLE FUNZIONI SOCIALI

  • Giochi di gruppo
  • Giochi con e/o senza ruoli
  • Giochi di collaborazione

RISPETTO ALLE FUNZIONI MOTORIE

  • Giochi di sviluppo e combinazioni degli schemi motori
  • Giochi di educazione delle capacità motorie e di controllo del corpo
  • Giochi di educazione e sviluppo delle abilità motorie
  • Conosco i bambini ai quali propongo il gioco?

(osservare e valutare)

  • Perché lo propongo?

(perché questo gioco e non un altro)

  • A che cosa serve questo gioco? (quali obiettivi voglio raggiungere)
  • Come devo proporlo?

(quale metodologia devo usare)

  • Come deve essere eseguito
  • Cosa devo correggere?

(non dimenticate che l’errore è una tappa fondamentale del processo di apprendimento)

  • Coinvolge l’intera personalità del bambino
  • È espressione spontanea della motricità
  • È uno strumento di apprendimento
  • Soddisfa le esigenze ludiche del bambino
  • È una motivazione primaria al movimento
  • Utilizza i principi del carico motorio
  • NON PREVEDE SELEZIONE
  • Prevede un rilevante impegno motorio
  • Tende ad elevare il livello di prestazione fisica
  • Prevede l’adattamento a modelli e strutture predeterminate e fisse
  • Richiede abilità specifiche e codificate
  • Richiede programmi di allenamento precisi e razionali
  • Utilizza i principi del carico fisico
  • Comporta rischi di esclusione

 

GIOCOSPORT

(DEFINIZIONE)

“E’ la capacità di un bambino di riutilizzare in forma personale, originale e creativa abilità motorie precedentemente apprese e la disponibilità a precisarle sempre di più, man mano che le esegue e le ripete, fino a farle diventare abilità o condotte specifiche”

  • Migliora le capacità psicofisiche del bambino
  • È attività motoria di base praticata in forma ludica,polivalente,differenziata
  • Si innesta su abilità motorie generali
  • È un’attività aperta a tutti i bambini indipendentemente dai livelli motori raggiunti,dal sesso e dalla costituzione fisica
  • E’ attività significativa per impegno ludico e non per risultato tecnico
  • È attività centrata sui processi e non sui prodotti
  • Coinvolge l’intera personalità del bambino
  • Utilizza i principi del carico motorio
  • Non è la pura semplificazione di uno sport
  • Non tende alla specializzazione sportiva
  • Non porta selezione
  • Asseconda il gioco e l’agonismo come motivazioni primarie al movimento
  • Percezione del corpo
  • Espressione del movimento
  • Controllo del corpo e del movimento
  • Capacità motorie individuali
  • Abilità motorie individuali
  • Autonomia personale
  • Capacità d’espressione
  • Capacità di comunicazione
  • Controllo del corpo e del movimento

 

“Il bambino che non gioca non è un bambino, ma l’adulto che non gioca, ha perso per sempre il bambino che ha dentro di se.”
(Pablo Neruda)

Speriamo che il nostro farli giocare porti adulti consapevoli